Realizzazioni

nuova_cucchiainicaffe.gif

 IL MIELE BIOLOGICO

Il miele è una sostanza alimentare frutto del lavoro delle api che partendo dal nettare dei fiori o dalle secrezioni di parti vive di piante, raccolgono, trasformano e lo producono con sostanze proprie deponendolo nei loro favi.

 

All’interno dell’alveare avvengono numerosi scambi da un’ape all’altra, che consentono una graduale maturazione ed arricchimento di enzimi che derivano.
Il bio è un metodo di conduzione degli alveari, sostanzialmente senza uso di “medicine” per curare le api quando si ammalano, quindi solo con rimedi naturali.

Proprietà del miele

Il miele è formato per la stragrande maggioranza da zuccheri: fruttosio e glucosio(85-95 %). Seguono tra i suoi componenti: l’acqua, gli acidi organici, i sali minerali (ferro, calcio e fosforo), gli enzimi, gli aromi e molte altre. Le proprietà fisiche e nutrizionali del miele sono dovute proprio alla sua composizione, che lo rendono, tra l’altro, un alimento di elevato valore nutritivo, facilmente assimilabile. Ma vediamo nello specifico i settori dell’organismo in cui il miele esercita i suoi benefici:
- vie respiratorie:: il miele ha un’azione decongestionante, calmante della tosse;
- massa muscolare: il miele aumenta la potenza fisica e la sua resistenza. Nell’alimentazione degli atleti, infatti, è consigliabile assumere un cucchiaio di miele subito prima dell’esercizio, uno durante ed infine, un altro dopo lo sforzo, per favorire il recupero;
- cuore: il miele ha azione cardiotropa;
- fegato: il miele ha azione protettiva e disintossicante;
- apparato digerente: il miele ha azione protettiva, stimolante e regolatrice;
- reni: il miele ha azione diuretica;
- sangue: il miele ha azione antianemica;
- ossa: il miele agisce a beneficio di un aumento di calcio e magnesio

IL MIELE D’ACACIA
E’ un miele caratteristico che presenta colore chiaro, stato fisico liquido, odore e sapore leggeri e delicati..
A livello organolettico si presenta generalmente liquido; il colore è sempre molto chiaro, da quasi incolore a paglierino.
L’odore è leggero, ricorda quello dei fiori o appena fruttato. Il sapore è decisamente dolce, con leggerissima acidità. L’aroma è molto delicato, tipicamente vanigliato, confettato, poco persistente e privo di retrogusto.


Il MIELE ERBA MEDICA

 Il miele di erba medica è un miele tonificante, antinfiammatorio, molto usato dagli atleti dopo vari sforzi fisici, tonificante e antinfiammatorio.
 Ha un sapore: delicato, neutro.


Il MIELE DI CASTAGNO

Il miele di castagno ha caratteristiche e proprietà particolari. E’ di colore scuro, odore pungente, sapore fortemente amaro e, forse proprio per questo, il prodotto si colloca con favore presso una fascia sempre più ampia di persone che ne apprezzano le caratteristiche particolari. La cristallizzazione è assente (liquido) o molto rallentata. Il sapore è intenso, caratteristico, di sottobosco, con un fondo amaro, a volte prevalente sul resto.  Si abbina a formaggi di media stagionatura


 Il MIELE DI  MELATA

Il miele di melata e’ un miele che non deriva dal nettare dei fiori che puo’ essere per es. l’Acacia, il Castagno, il Tiglio oppure ancora il Tarassaco, ma appunto dalla melata. La melata e’ prodotta da insetti parassiti che succhiano la linfa delle piante assorbendone la parte azotata ed espellendo invece la parte zuccherina che viene pertanto raccolta dalle api.
Il miele di melata di Melata si produce tra luglio ed agosto ed e’ un miele normalmente molto scuro.  L’odore  e’ di media  intensita’ richiama la conserva di pomodoro, percezione che viene confermata anche al gusto che non  e’ mai molto dolce. L’aroma puo’ ricordare anche la frutta essicata, il malto e la melassa.
Come tutti i mieli scuri e’ ricca in sostanze minerali ed oligoelementi.
Seguendo le regole gastronomiche generali, il miele di melata, essendo di media intensita’ dal punto di vista aromatico si puo’ accompagnare con formaggi leggermente acidi e/o leggermente salati.


Il MIELE DI  AILANTO
L’ailanto è stato importato nel XVIII secolo dall’Asia orientale (Cina e Corea del Nord), per un tentativo di allevamento del lepidottero Philosamia  cynthia, originario dell'estremo Oriente per la produzione della seta. Viene anche chiamato “Albero che arriva al cielo” o “Albero del Paradiso”.
 Colore ambra quando è liquido, ambra chiaro quando è cristallizzato, odore e  aroma di media intensità. Alcune parole o espressioni usate per descrivere l’odore: leggermente fruttato, di funghi freschi
Alcune parole o espressioni usate per descrivere il gusto/aroma: fruttato, di latte di fico, di  uva moscata, di thè alla pesca (retrogusto).
Per il suo gusto decisamente fruttato e per la sua caratteristica “avvolgente”, il miele di ailanto si sposa molto bene con macedonie e gelati con la frutta o alla frutta, riuscendo ad armonizzare anche una varietà di sapori diversi.